Annunci

Mineo: nasce un movimento per fare “chiarezza” sul Cara

“Il Calatino si è trovato a dover affrontare uno dei più gravi problemi del secolo, l’immigrazione, diventando sede di uno dei più grandi centri di accoglienza per i richiedenti asilo politico in Europa: il CARA”. E’ una parte del documento stilato dal movimento nato su idea dei Consiglieri di Mineo, Catania Pietro, e di Castel di Iudica, Lorena Grazia Mileti, e che subito si è sparso a macchia d’olio con Fabio Cusumano di Ramacca e Filippo La Mastra di Raddusa e Amore Vito di Vizzini tanti altri consiglieri che in queste ore stanno aderendo al progetto. La nota continua ricordando che “da anni la politica è divisa sulle valutazioni in merito alla gestione del centro. Divisa su tutti gli aspetti che lo riguardano: dalla gestione affidata a delle cooperative alla gestione della persona immigrato, posizioni di indifferenza assoluta si sono alternate a posizioni di forte critica. E proprio questa critica, portata avanti negli anni nei singoli comuni, è stato il motore propulsore che ha portato alla nascita di questo coordinamento che ha come obiettivo il promuovere e il realizzare interventi seri e concreti per il Cara. Non preoccupati da quanto sta emergendo nel merito della vicenda, anzi sostenuti e confortati dal fatto che finalmente i riflettori si siano accesi su una realtà troppo spesso sottaciuta o dimenticata per interesse o comodità di pochi, siamo convinti che adesso sia il momento di avanzare determinate richieste al Governo che sono: il Commissariamento del Consorzio “Calatino Terra di Accoglienza”, il pieno rispetto del “Patto per la Sicurezza”, la sospensione della gara di appalto presso il CARA di Mineo, la tutela dei posti di lavoro delle tante famiglie calatine presso il CARA di Mineo, l’applicazione di una “no tax zone” del Calatino per favorire lo sviluppo economico e sociale delle aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale con potenzialità di sviluppo inespresse ed ancora più accurati controlli sulle possibili infiltrazioni di organizzazioni terroristiche criminali.

Annunci
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: