Annunci

Archivio dell'autore: Nunzio Spanò

23 May, 2017 18:43

Inviato da iPhone

Annunci
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

TRAVAGLIO : “GUARDATE CHI E’ INDAGATO PER CORRUZIONE E TURBATIVA D’ASTA IN MAFIA CAP ITALE, PERCHE’ NESSUNO NE PARLA?” MASSIMA CONDIVIONE ! – Soloitaliani

http://www.soloitaliani.com/2017/05/22/travaglio-guardate-indagato-corruzione-turbativa-dasta-mafia-capitale-perche-nessuno-ne-parla-massima-condivione/

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

19enne muore in un tragico schianto: una città in lutto – FOTO

http://www.direttanews.it/2017/05/19/19enne-muore-un-tragico-schianto-citta-lutto-foto/

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Pippo Cutuli segretario e Giuseppe Di Mulo vicesegretario dei Centristi

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Etna vista da Nicolosi

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Tifosi juventini brontesi


Scarica allegato

Disponibile fino al 21 giu 2017

Click to DownloadIMG_5033.MOV
0 byte


Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Congresso Centristi per l’Europa Cutuli e Di Mulo nuovi segretari – LiveSicilia Catania

http://m.catania.livesicilia.it/2017/05/21/congresso-centristi-per-leuropa-cutuli-e-di-mulo-nuovi-segretari_418174/

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte, 21 Maggio 2017 IMMIGRAZIONE La struttura è stata attivata dalla cooperativa Iride di Scordia, che gestisce già lo Sprar con ventidue richiedenti asilo


21 Maggio 2017

IMMIGRAZIONE
La struttura è stata attivata dalla cooperativa Iride di Scordia, che gestisce già lo Sprar con ventidue richiedenti asilo

Operativo il centro di seconda accoglienza per 15 minori

Attivato a Bronte il Centro di seconda accoglienza di 15 minori stranieri non accompagnati dalla cooperativa Iride di Scordia, che qui gestisce già lo Sprar con 22 richiedenti asilo. Sui migranti, venerdì il sindaco Graziano Calanna ha incontrato «forze dell’ordine, servizi ospedalieri, sanitari, scuola, tecnici ed assistenti sociali del Comune».

Questo centro la cooperativa doveva gestirlo per conto del comune, ma l’ente, dopo aver partecipato lo scorso anno a un bando del ministero dell’Interno, ha rinunciato.

Il centro di seconda accoglienza, che si trova nel quartiere Sciarotta a due passi dalla Chiesa Sant’Agata, si chiama Comunità Smile, ospita già 9 minori originari dell’Africa subsaharìana provenienti da un centro di prima accoglienza di Messina, loro prima sede di controlli dopo lo sbarco d’aprile.

L’attuale situazione la illustra il responsabile della Comunità Rocco Sciacca spiegando:

«Ospitiamo 9 minori, provenienti dall’Africa subsahariana (Mali, Costa d’Avorio, Nuova Guinea, Gambia, Senegal e Nigeria) e sono seguiti da educatrici, assistenti sociali e mediatori. culturali. Qualcuno di loro – spiega Sciacca – parla l’inglese o il francese, per cui riesce già a interloquire con il personale. Inoltre, ci stanno coadiuvando due ospiti della Sprar maggiorenni, uno del Senegal e uno del Gambia, che collaborano con il nostro personale nell’inserimento di questi ragazzi, per lo più sedicenni, che dovrebbero permanere in questa centro fino al diciottesimo anno d’età.
All’apertura del nuovo anno scolastico, come per i minori italiani, avranno l’obbligo di frequentare la scuola – precisa Sciacca -, ma intanto stiamo provvedendo ad una loro prima alfabetizzazione d’italiano. Le educatrici li fanno partecipare pure alle attività sociali in atto a Bronte e, poiché sono appassionati di calcio, i ragazzi hanno già provato il campetto della Sciarotta giocando con i loro coetanei del posto.
Venerdì, intanto, c’è stato un allontanamento (spesso qualcuno tenta di raggiungere amici e familiari), ma il minore la sera stessa è rientrato, Auspichiamo che non ci siano allarmismi -conclude Sciacca – come quando, abbiamo aperto lo Sprar, allarmismi alla fine rivelatisi infondati».

Il sindaco, Graziano Calanna, sull’incontro tenuto al Comune ha detto: «Abbiamo inteso fare un’analisi del territorio sotto il profilo della capacità ricettiva dal punto vista sociale, sanitario, dell’istruzione e della sicurezza. Un sindaco deve chiedersi se siamo pronti, ad accogliere un numero incontrollato di migranti e a garantire i servizi necessari. Sull’altro centro di seconda accoglienza per quindici minori al Santissima Cristo e su quella di prima accoglienza da sessanta posti nell’ ex albergo Parco dell’Etna – conclude il primo cittadino – confermo che la Regione ci ha chiesto i pareri tecnici che competono al Comune, li renderemo previo accurato esame». [Luigi Putrino]

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Leo PATANE’ consigliere comunale di Giarre 

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

PrimaLinea Tg del 20/05/2017 – Edizione delle 19

: http://video.lasiciliaweb.it/2017/05/20/primalinea-tg-del-20052017-edizione-delle-19/

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: