Annunci

Archivio dell'autore: Nunzio Spanò

Le forze dell’ordine vorrebbero interrompere la celebrazione della Santa Messa ma il prete si oppone

Annunci
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Consulenza gratuita sospesa, per resistere alla crisi da Covid

https://m.livesicilia.it/2020/04/17/consulenza-gratuita-sospesa-per-resistere-alla-crisi-da-covid_1135333/

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Gazzetta ufficiale Regione Sicilia del 17 Aprile 2020

http://www.gurs.regione.sicilia.it/Gazzette/g20-22/g20-22.pdf

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte, all’ospedale scatta l’allarme carenza anestesisti

BRONTE – Scatta l’allarme carenza di anestesisti nell’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte. Al momento in servizio vi sono 6 medici anestesisti, ma presto potrebbero rimanere in 4 compromettendo la funzionalità del servizio.

A sollevare il problema è il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, che, nonostante l’attenzione in questo momento sia rivolta al contrasto contro la diffusione del coronavirus, non perde di vista la qualità dei servizi resi dall’ospedale.

“Già 6 anestesisti a stento riescono a coprire tutti i turni. – spiega Calanna – Adesso è noto che di questi 2, per motivi diversi, dovranno assentarsi per un lungo periodo. Se non dovessero essere sostituiti non sarà possibile realizzare a pieno la “Guardia attiva” e ne risentiranno servizi importanti come per esempio il Punto nascite”.

Per questo motivo ieri di buon mattino il sindaco Calanna si è recato in ospedale per incontrare il direttore Salvatore Pillera. Poi il primo cittadino ha telefonato al direttore generale dell’Asp, Maurizio Lanza.

“Ed il direttore Lanza – spiega Calanna – mi ha assicurato che avrebbe immediatamente posto attenzione al caso. Conoscendo la sua correttezza ed il suo dinamismo, confido in una soluzione. Con l’Asp, infatti, abbiamo sempre ritenuto che l’ospedale di Bronte non debba essere penalizzato, anche per non vanificare il grande ed encomiabile lavoro che ogni giorno svolgono i medici ed il personale paramedico e sanitario che, in numero risicato, da noi operano sempre in emergenza.

Rimaniamo vigili – continua – e ringrazio i sindaci del comprensorio che costituiscono insieme a me l’Osservatorio a tutela dei diritti dei cittadini. L’obiettivo è far si che nessun servizio dell’ospedale sia messo in condizione di non operare. La diminuzione degli standard, infatti, si riflette sui numeri, che sono quelli che poi determinano le soppressioni”.

Ed oggi l’ospedale di Bronte vanta una Unità operativa complessa di Medicina generale e quelle dipartimentali di Ortopedia, Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia, Psichiatria, Chirurgia e Pediatria. C’è poi la Lungodegenza, l’Anestesia, il Pronto soccorso, la Patologia clinica e la Radiologia. “Il minimo per un territorio così vasto. – conclude Calanna – L’ospedale di Bronte va potenziato e non permetteremo a nessuno di creare condizioni per possibili soppressioni”.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Dialogo tra il ricco e la morte

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

L’anno del Covid19, tradizione brontese del Venerdì Santo sospesa. Grazie a tutti coloro che hanno realizzato questo bellissimo video.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Comune di Bronte, il Sindaco avvisa i cittadini che il 17 Aprile scade il bando per i buoni spesa

http://www.comune.bronte.ct.it/Repository/bronte/Upload/2020/id_23143/Avviso_pubblico_per_BUONI_SPESA.pdf

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Consulenza gratuita da parte di vari professionisti, vedi allegato

Gmail.pdf

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

La vita (all’improvviso)

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

La dichiarazione dei redditi si fa a distanza: per i contribuenti arriva assistenza fiscale online. Info 3296195934

7 aprile 2020
08:42
La dichiarazione dei redditi si fa a distanza: per i contribuenti arriva assistenza fiscale online
I contribuenti che devono inviare la dichiarazione precompilata dei redditi ci sarà la possibilità di usufruire dell’assistenza fiscale a distanza: un sistema che permette loro di evitare gli spostamenti, ma di ricevere ugualmente il supporto di Caf e commercialisti per l’invio della dichiarazione.
A cura di Stefano Rizzuti

COMMENTA

Dopo il rinvio del termine per la dichiarazione dei redditi (spostato al 30 settembre), con il decreto liquidità arriva anche la possibilità di ricevere assistenza fiscale a distanza per i contribuenti che devono inviare la dichiarazione precompilata dei redditi. L’articolo 25 del decreto liquidità fa riferimento al periodo d’imposta 2019 e prevede che per “superare le difficoltà determinate dall’emergenza sanitaria e considerate le restrizioni” dettate dal Coronavirus, sarà possibile ricevere assistenza fiscale a distanza. In particolare, si legge ancora: “Fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria, i soggetti titolari dei redditi di lavoro dipendenti e assimilati possono inviare in via telematica ai Caf e ai professionisti abilitati la copia per immagine della delega all’accesso alla dichiarazione precompilata sottoscritta e la copia della documentazione necessaria, unitamente alla copia del documento di identità”
Assistenza fiscale a distanza con Caf e commercialisti
Un modo per evitare di dover andare di persona ai Caf o dai commercialisti per la dichiarazione precompilata. Inoltre, in caso di necessità “il contribuente può fornire al Caf o al professionista abilitato un’apposita autorizzazione tramite strumenti elettronici volti ad assicurarne la provenienza”. Queste modalità valgono “anche per la presentazione, in via telematica, di dichiarazioni, modelli e domande di accesso o fruizione di prestazioni all’Inps”. Resta, comunque, l’obbligo di regolarizzare le deleghe e la documentazione regolarmente (in versione cartacea) una volta terminata la situazione di emergenza.
L’obiettivo di questa norma è quella di “agevolare la tempestiva presentazione della dichiarazione mediante il modello 730 agevolando le modalità di rilascio della delega all’accesso alla dichiarazione precompilata e della relativa documentazione, fermo restando la regolarizzazione alla cessazione dello stato di emergenza”. Si permette così a Caf e professionisti di gestire a distanza l’attività di assistenza fiscale acquisendo la delega da parte del contribuente.
Assistenza fiscale a distanza, per autorizzazione basta video o mail
Nel caso in cui il contribuente non abbia strumenti come stampanti o scanner, può “inviare una delega non sottoscritta ma suffragata da una propria autorizzazione”. L’autorizzazione si può realizzare con un video o con un messaggio di posta elettronica accompagnato da una foto e si può inviare anche mediante “il deposito nel cloud dell’intermediario”. Le stesse modalità valgono “anche per la presentazione, in via telematica, di dichiarazioni, modelli e domande di accesso o fruizione di prestazioni all’INPS, come ad esempio la dichiarazione sostitutiva unica a fini ISEE, presentazione del modello RED e la richiesta del Reddito di cittadinanza”. Questo sistema viene introdotto per permettere ai contribuenti di evitare gli spostamenti dalle proprie abitazioni, assolvendo comunque agli obblighi dichiarativi. La misura non comporta minori entrate per lo Stato

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte, tamponi per i pazienti in quarantena

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Graziano Calanna aggiornamenti coronavirus al 7 Aprile 2020, salgono a 5 i positivi

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Situazione coronavirus in Sicilia al 6/4/2020

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Avviso per guanti e mascherine

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Tg 2 delle 13,00 del 5 Aprile 2020 in diretta da Bronte

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Intervista a Graziano Calanna

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte 41 in quarantena

https://www.bronte118.it/bronte-41-in-quarantena-fra-rabbia-e-malumore/amp/

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Completata la richiesta del bonus di 600,00 € per tutti i clienti dello studio. Entro il 15 Aprile avranno l’importo accreditato sul conto corrente, mentre per il mese di Aprile il bonus di € 800,00 verra’ accreditato a fine mese senza ulteriore richiesta ed eventualmente pure a Maggio se l’emergenza non si ferma

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Come chiedere i contributi per la spesa alimentare a Bronte

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Come si propaga il virus

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: