Bronte, fra qualche giorno inizierà la campagna elettorale per il rinnovo dell’amministrazione comunale. Ecco le istruzioni guida per alcuni elettori

Filosofia del leccaculo. Come diventare qualcuno senza essere nessuno 

Impara ad essere fedele al padrone e traditore con gli altri, servile col titolare e prepotente con la povera gente. Impara a scodinzolare quando lui ti offre una prebenda e a ruggire quando un sottoposto ti infastidisce.

Quando è arrivato il tempo di trovare un lavoro cercati un culo politico, è il più redditizio. Basta frequentare qualche riunione, farsi vedere, stringere la mano, mostrare la lingua mielosa e proporsi come servitore zerbino nella campagna elettorale. Qualche mese di volantinaggio, attacchinaggio e lecchinaggio e il grosso è fatto. Lui, accertato che la tua lingua produce sufficiente serotonina, ti darà un incarico, ti farà assumere in qualche ufficio, insomma ti sistemerà fino alla pensione.

Da quel momento in poi, se vuoi fare carriera, devi raffinare tutte le tecniche di adulazione e usarle con grande professionalità. Devi essere sempre più servile e ipocrita. Perché la posta diventa più alta. Ci saranno i tuoi parenti da sistemare, i tuoi figli, i tuoi amici. E quindi, a costo di consumare ciò che resta della tua lingua, devi andare fino in fondo.

Invecchierai. I tuoi saranno tutti sistemati, ma il mondo, il mondo va a puttane. Grazie anche a te e a quelli come te. Grazie ai tuoi silenzi, alle tue omissioni, ai tuoi tradimenti, ai cazzi tuoi. Ti guarderai allo specchio e sorriderai pensando che in fondo hai fatto il tuo dovere: hai sistemato la famiglia. E se la tua città, la tua comunità, il tuo paese se la passano male, cazzi loro. Tu che ci puoi fare? Tu sei stato capace di cercare un bel culo per la tua lingua. Gli altri hanno voluto fare i rivoluzionari, i critici, gli oppositori, i dimostranti, i solidali, gli intellettuali. Hanno conservato intatta la loro dignità, la loro onestà, la loro libertà, ma in verità sono dei morti di fame.

E poi cosa hanno cambiato? Nulla, nulla. E sai perché? Perché fin quando ci sei tu e quelli come te, l’unica cosa che si può cambiare è il culo da leccare.

Categorie: Uncategorized | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Bronte, fra qualche giorno inizierà la campagna elettorale per il rinnovo dell’amministrazione comunale. Ecco le istruzioni guida per alcuni elettori

  1. Salvatore Patane

    In una delle sue solite riunioni, #Stalin chiese che gli venisse portata una gallina:
    la prese e la strinse forte con una mano mentre con l’altra iniziò a spennarla.
    La gallina urlava dal dolore e tentava di scappare in ogni modo senza riuscirci, la presa era troppo forte per lei.
    Stalin riuscì a toglierle tutte le piume senza grandi problemi e una volta terminato disse ai suoi aiutanti: “Adesso guardate cosa accade”.
    Mise la gallina per terra e si allontanò da lei, andò a prendere del grano mentre i suoi collaboratori la osservavano meravigliati mentre, dolorante e sanguinante, correva da lui che tirava delle manciate di grano per terra facendo il giro della stanza.
    Ad ogni passo di lui ne corrispondevano altrettanti della gallina che non si allontanava.
    A questo punto Stalin si rivolse ai suoi aiutanti, sorpresi di ciò che stavano osservando e disse: “Così – facilmente – si governano gli stupidi.
    Avete visto come la gallina mi inseguiva nonostante tutto il dolore che gli ho procurato. La maggior parte dei popoli sono così, continuano a seguire i loro governanti e i politici nonostante tutto il dolore che gli provocano, con il solo scopo di ricevere un regalo da niente o semplicemente un po’ di cibo per qualche giorno”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: