Archivi del mese: Dicembre 2018

L’ultimo post dell’anno vorrei dedicarlo all’amico Graziano Calanna. Le turbolenze che possono capitare nella vita, rafforzano e temprano il carattere di una persona. Ti auguro un 2019 di buona salute e di riscatto per Te e per la comunità che rappresenti. Un caloroso abbraccio

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte giunta municipale operativa pure l’ultimo giorno dell’anno 2018. Auguri di un buon 2019 con la ricomposizione della giunta con tutti i membri ed il rientro di Graziano Calanna.


Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Cosa fanno i colleghi europei per la fatturazione elettronica? Ecco l’elenco, ci dobbiamo sempre dis tinguere noi italiani !!!!


Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte consiglio comunale del 29.12.2018

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Auguri di Fine Anno 2018 Amministrazione Bronte web TRC

https://youtu.be/xlEvr_2cipA

Nunzio Spano’

https://youtu.be/xlEvr_2cipA

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

BRONTE – L’AMMINISTRAZIONE TRACCIA IL BILANCIO DI UN ANNO DI LAVORO

https://www.taorminaweb.it/2018/12/31/bronte-lamministrazione-traccia-il-bilancio-di-un-anno-di-lavoro/

Nunzio Spano’

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Situazione meteo per i prossimi giorni


Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Considerato l’imminente cambio della situazione meteorologica, pubblico quanto scritto da un nostro concittadino brontese. Grazie ad Andrea Bonina per la competenza professionale

Cari amici, è imminente una drastica variazione delle condizioni atmosferiche: la stagione invernale sta per entrare nel vivo.

Tra la tarda serata e le prime ore della notte una linea d’instabilità interesserà la Sicilia a partire dalle province settentrionali: precipitazioni a carattere di rovescio (talvolta associate a grandine di piccolo diametro) faranno capolino sul messinese e sul palermitano orientale, per poi raggiungere con minore intensità anche l’area etnea. Progressivo calo termico con neve in media montagna.

Un secondo impulso freddo, rapido ma più consistente, si farà strada tra il tardo pomeriggio di San Silvestro e la notte di Capodanno. In un contesto termico rigido, rovesci di neve imbiancheranno i comuni più alti dei Nebrodi e delle Madonie. Sospinte dai venti di Tramontana, ad intermittenza ed in modo più blando le precipitazioni raggiungeranno anche i Sicani, gli Erei e l’Etna (con maggiore coinvolgimento dei versanti Ovest, Nordovest, Nord e Nordest del vulcano): occasione per i primi fiocchi della stagione invernale a partire dai 650/700 metri di altitudine. Probabile coinvolgimento, in ordine di rilevanza, anche dei territori comunali di Maletto, Maniace, Randazzo e Bronte (qui con notevoli differenze tra quartieri bassi, centro e parte alta del paese, in presenza di temperature comprese tra 0 e +3°C). In contesti del genere è quasi pleonastico raccomandare prudenza negli spostamenti lungo le arterie montane (*).

La prima irruzione fredda della stagione sarà con ogni probabilità prodromo di dinamiche meteorologiche ancora più rilevanti: dopo una breve fase interlocutoria, dal 3 gennaio un flusso d’aria gelida di matrice artica-continentale proverà ad irrompere prepotentemente sull’Italia centro-meridionale, Sicilia compresa. Un’evoluzione particolarmente delicata, ancora soggetta a margini d’incertezza, che andrà approfondita nei prossimi aggiornamenti.

(*) Va notato che la quota neve è indicativa: il limite delle nevicate può variare repentinamente in base al momento della giornata, ai tassi di umidità relativa e all’intensità delle precipitazioni; con valori termici di poco superiori allo zero, per altro, possono manifestarsi anche rovesci di graupel o gragnola.

🔷 Per news ed approfondimenti sulle singole località potete scaricare l’app gratuita di 3bmeteo, consultare il sito www.3bmeteo.com e seguire la pagina facebook 3BMeteo.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Bronte, dall’Asp nuova vita per il Pronto Soccorso dell’Ospedale: copre utenza di 50 mila abitanti

L’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte chiude il 2018 con un buona notizia. L’Asp 3 di Catania ha approvato la delibera per la “rifunzionalizzazione degli ambienti del Pronto Soccorso”.

Ne da notizia l’assessore alla Salute del Comune di Bronte, Ernesto Di Francesco, soddisfatto di leggere un provvedimento particolarmente atteso in tutto il versante nord dell’Etna.

“Quante volte – spiega – gli utenti hanno avuto modo di protestare per l’inadeguatezza strutturale del nostro Pronto soccorso che, non dimentichiamolo, è al servizio di un bacino di utenza di oltre 50 mila abitanti.

Quante volte abbiamo chiesto alle autorità politiche di garantire maggiori attenzioni nei confronti di questo ospedale, che ricordiamo è l’unico del versante nord ovest dell’Etna. Sapevamo – aggiunge – del finanziamento di 930 mila euro per ammodernare il Pronto soccorso ed attendevamo che l’Asp procedesse con celerità, certi che il nostro ospedale meriti maggiore attenzione da parte delle Istituzioni. Questa delibera – conclude – ci soddisfa e ci da speranza per il futuro”.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

BRONTE: L’EXPO DEL PISTACCHIO ESCLUSO DAL CALENDARIO DEGLI EVENTI DI INTERESSE REGIONALE

“Per carità capisco bene. Se ogni anno l’Expo del pistacchio verde di Bronte dop attira l’interesse di investitori, turisti e testate giornalistiche di quasi tutta Europa è normale che non sia degno di far parte del “Calendario delle manifestazioni di grande richiamo turistico” della nostra amata Regione siciliana”.

C’è tanto sarcasmo in questa dichiarazione che il vice sindaco di Bronte, Gaetano Messina e l’assessore Giuseppe Di Mulo rilasciano ai media, dopo avere letto la lunga lista di eventi promossi dalla Regione per il 2019 attraverso il “Calendario” che elenca mese per mese tutti gli appuntamenti folkloristici, eno gastronomici, culturali e religiosi, in programma il prossimo anno in tutta l’Isola. Calendario sancito con un decreto firmato dall’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, che non comprende l’evento al pistacchio brontese, che ricordiamo promuove uno dei prodotti tipici più buoni e soprattutto più ricercati del paniere dei prodotti tipici della Sicilia.

“Si tratterà di certo di una dimenticanza. – continua sempre ironico il vice sindaco – Pensate che a Tokyo come a New York riescono a vendere il pistacchio di Bronte anche a 200 euro al chilo. In Inghilterra, come in Australia il gelato al pistacchio verde di Bronte va a ruba e l’Expo del pistacchio non è fra gli eventi gastronomici che posso essere di interesse regionale”.

Il vice sindaco poi continua a leggere l’elenco delle manifestazioni e dubbioso afferma: “Mah, non è certo nostra intensione giudicare la valenza delle manifestazioni inserite per carità, ma certo escludere l’Expo del pistacchio è stato non un peccato, ma un delitto. Noi abbiamo regolarmente fatto richiesta di inserimento nel calendario alla Regione, ritengo, visto che si parla della cosa pubblica, che non sarebbe sbagliato avere dalla commissione incaricata spiegazioni sui criteri adottati”.

E ad essere arrabbiato non è solo il vice sindaco. Anche l’assessore alle Attività produttive Giuseppe Di Mulo ha qualche sassolino da togliere dalla scarpa: “Intanto – afferma – chiariamo subito che essere inseriti nel calendario ha solo carattere promozionale e non attribuisce alcun diritto ad ottenere dei finanziamenti. E’ chiaro però che la promozione per un evento come l’Expo del pistacchio è fondamentale. Di conseguenza l’ingiusta esclusione ci danneggia. Per l’Expo del pistacchio – continua – ci sono imprenditori che investono, tutta la città si trasforma in una vetrina e si prepara ad accogliere tanti turisti. Pensate che proprio quest’anno hanno di gran lunga superato 150 mila in appena 2 fine settimana. Mi chiedo – conclude – quanti eventi in Sicilia possono vantare questo record?”

“Senza considerare – conclude l’assessore alle politiche culturali ed educative Chetti Liuzzo – che l’Expo del pistacchio, invitando ogni anno gli studenti delle scuole di buona parte delle Sicilia, contribuisce alla formazione culturale delle nuove generazioni. I presupposti per l’inserimento nel calendario quindi c’erano tutti”.

Alla fine conclude il vice sindaco Messina: “Fra le tante Sagre – afferma – che vi sono in Sicilia, 4 sono le più rinomate, ovvero la Sagra del mandorlo in fiore, il Cous Cous Fest, Chocomodica e l’Expo del Pistacchio di Bronte. Le prime 3 sono inserite, la quarta no. Credo che la Regione ci debba una spiegazione”.

DOMANI 29 GENNAIO – CONSIGLIO COMUNALE

Fine anno di lavoro per il Consiglio comunale di Bronte. Il presidente Nino Galati ha convocato l’assemblea domani mattina alle ore 9,30 per discutere il riconoscimento dei debito fuori bilancio relativi all’anno 2018, una interrogazione inerente la controversia tra Comune e la Regione ed un ordine del giorno sul servizio di cattura e ricovero dei cani randagi.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: