Annunci

Per info tel 3296195934 oppure avvicinare presso lo studio Spano’ Corso Umberto 226 Bronte

Disiscriviti
Vedi su Web
Assegno di ricollocazione: misura pienamente operativa dal 3 aprile
Giunge alla piena operatività l’assegno di ricollocazione, il nuovo ed innovativo ammortizzatore sociale introdotto dal Jobs Act per sostenere, attraverso la realizzazione di efficaci misure di politica attiva, il reinserimento lavorativo dei soggetti che hanno perso il posto di lavoro. L’assegno porta con sé anche nuovi sgravi contributivi ed esenzioni fiscali.

Parte definitivamente dal 3 aprile 2018 l’assegno di ricollocazione introdotto dal Jobs Act per agevolare il reinserimento nel mondo del lavoro delle persone disoccupate.
La gestione dei voucher è affidata all’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) attraverso l’offerta di un servizio personalizzato e intensivo di assistenza erogato da Centri per l’impiego, agenzie per il lavoro accreditate e Fondazione consulenti del lavoro.

Potenziali beneficiari
L’assegno di ricollocazione può essere richiesto da:
– persone disoccupate che percepiscono la Nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) da più di 4 mesi;
– beneficiari del reddito di inclusione (REI);
– percettori di integrazioni salariali, nel caso in cui l’accordo sindacale si sia concluso con un piano di ricollocazione.

Importo erogabile
L’ammontare dell’assegno è commisurato alla difficoltà stimata che il lavoratore incontrerà per reinserirsi nel mercato del lavoro, con un importo che va:
– da 1.000 a 5.000 euro in caso di risultato occupazionale che preveda un contratto a tempo indeterminato (compreso apprendistato);
– da 500 a 2.500 euro in caso di contratto a termine superiore o uguale a 6 mesi;
– da 250 a 1.250 euro per contratti a termine da 3 a 6 mesi (solo in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia).

L’importo assegnato al lavoratore non è soggetto a IRPEF né a contribuzione previdenziale.

Procedura di utilizzo
Il soggetto in cerca di lavoro sarà seguito da un tutor e dovrà svolgere le attività individuate dal tutor e accettare le offerte di lavoro congrue.
Un eventuale rifiuto ingiustificato da parte del soggetto farà scattare dei meccanismi di graduale riduzione delle misure di sostegno al reddito.
Il servizio sarà sospeso se la persona ottiene un’assunzione in prova o a tempo determinato e riprenderà nel caso in cui il rapporto di lavoro abbia avuto una durata inferiore a sei mesi.

Vantaggi fiscali e contributivi
Il lavoratore che accetta l’offerta di un contratto di lavoro beneficia:
– dell’esenzione dal reddito imponibile ai fini IRPEF delle somme percepite in dipendenza della cessazione del rapporto di lavoro, entro il limite massimo di 9 mensilità della retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto;
– di un contributo mensile pari al 50% del trattamento straordinario di integrazione salariale che gli sarebbe stato altrimenti corrisposto.

Al datore di lavoro che assume il percettore dell’assegno di ricollocazione per CIGS è riconosciuto l’esonero dal versamento del 50% dei contributi previdenziali, nel limite massimo di importo pari a 4.030 euro su base annua per una durata di:
a) 18 mesi, in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato;
b) 12 mesi, in caso di assunzione con contratto a tempo determinato. Nel caso in cui, nel corso del suo svolgimento, il predetto contratto venga trasformato in contratto a tempo indeterminato, il beneficio contributivo spetta per ulteriori sei mesi.

(fonte Ipsoa)

Redazione F.M.P.I. Co.N.A.P.I.
Ufficio Stampa F.M.P.I. Co.N.A.P.I.

Via G. Galilei, 1bis – 80030 Mariglianella (NA)

Uff.: 0810155502 int. 203
Fax: 068115184

Facebook Twitter Web
VISITA IL NOSTRO SITO WEB
Email inviata da ufficiostampa
Disiscriviti
Gestione newsletter by VOXmail

Annunci
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: