Manifesto un po’ strano affisso oggi a Bronte. Notate i tre simboli delle liste civiche e chi scrive. Perche’ nessuno dei consiglieri comunali eletti dalle tre liste civiche sottoscrive il manifesto? Perche’ esce questo manifesto subito dopo lo straripante successo del primo Expo del Pistacchio targato Calanna? Perche’ viene affisso dopo che il consiglio comunale ha approvato il bilancio? A Bronte diciamo : ” quandu a vuppi non po’ rivari a racina, rici che e’ agra” , il significato di questa frase tradotto nel linguaggio politico potrebbe avere il seguente significato: dopo i vari tentativi di boicottaggio sia per l’expo e sia per importanti atti amministrativi non andati a buon fine, alcuni soggetti tentano l’arma del dialogo e della riconciliazione e cio’ che rende alquanto ridicolo e’ la soppressione dei consiglieri eletti, dal manifesto. Dove sono andati a finire Massimo Castiglione, Salvo Calamucci, Maria De Luca, Angelica Prestianni ed il …………………………..con i pantaloncini ?

Inviato da iPhone

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: