Recuperato il materiale informatico rubato alla Scuola Media “Castiglione” di Bronte (CT).

.

.   

14.8.2015 – I Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante hanno arrestato, nella flagranza, la 43enne, cinese,  XIA AIZHEN, ritenuta responsabile di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.  Il vicinato, forse stanco nel sentirsi accerchiato da una moltitudine di  cinesi, che in zona hanno creato la loro piccola Chinatown, ha trovato il modo di avvicinare in diverse circostanze  alcune pattuglie dell’Arma segnalando al civico 102 di Via Giordano Bruno, in pieno centro, uno strano quanto inusuale viavai di uomini. Gli investigatori, acquisita la notizia, hanno iniziato ad osservare attentamente il civico indicato riscontrando effettivamente, in determinate ore delle giornata, l’andirivieni di soggetti di sesso maschile di tutte le età. Questo aggiunto  alla pubblicità in un sito online – categoria massaggi –  di prestazioni a pagamento proprio al numero 102 di Via Giordano Bruno, ha convinto ieri sera  i CC a fare irruzione nell’appartamento dove oltre alla tenutaria, poi arrestata, i  militari hanno trovato due donne cinesi seminude, di 46 e 47 anni, che  intrattenevano  alcuni clienti. Interrogati,  gli habituè hanno ammesso che le donne per  50 euro, corrisposte all’ingresso alla maitresse, oltre ai massaggi offrivano anche delle prestazioni sessuali extra. L’arrestata, su disposizione del magistrato di turno, è stata relegata  agli arresti domiciliari.XIA AIZHEN 28.1.1972

_________________________________________________________________________

“Sradicano” la cassa automatica di un distributore di carburante                                                                                                                                          1

 BALSAMO_STEFANO_20121967_3162_ITALIACAMPISI_SALVATORE ANDREA_03111987_3163_ITALIA

                                                                                                                                                                                                            

4.8.2015 – Ieri notte, una banda composta da  almeno cinque persone  ha letteralmente sradicato, servendosi di una catena d’acciaio legata ad una auto,  la cassa automatica del distributore di carburante “Q8 Easy”  di Via Duca degli Abruzzi a San Giovanni La Punta. Scattato l’allarme al 112, tramite la centrale della telesorveglianza di Roma, sul posto è  immediatamente intervenuta una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Gravina di Catania che, con l’ausilio del proprietario, anch’egli giunto sul posto, ha visionato le immagini delle telecamere di sicurezza attive nel distributore. Nel visionare le immagini i  militari, raggiunti dagli altri colleghi del Nucleo Operativo, sono riusciti a focalizzare una delle autovetture utilizzate per il furto, una Renault Clio di colore grigio-chiaro  metallizzato. All’istante i CC si sono posti alla ricerca dei criminali e  qualche ora dopo, alle prime luci dell’Alba, in Via Pietra dell’Ova a Tremestieri Etneo (CT),  una delle pattuglie impegnate nelle ricerche ha incrociato una Nissan MICRA con due soggetti a bordo che si stava allontanando velocemente  da un residence ubicato al civico 380. Preclusa all’auto la possibilità di fuggire i militari hanno immediatamente bloccato il conducente, e dopo un breve inseguimento a piedi, sono riusciti ad acciuffare il secondo passeggero. Successivamente, rinvenendo nell’auto la cassaforte rubata, i carabinieri hanno ispezionato i garage del complesso residenziale da dov’era uscita l’auto, notando davanti ad uno di essi tracce del trascinamento dell’intera colonnina automatica. Alzando la saracinesca, rimasta socchiusa, gli investigatori hanno altresì recuperato il telaio della cassa ed alcuni attrezzi che erano serviti per asportarne  lo scrigno-blindato in essa contenuto e caricato sull’auto. Identificato il proprietario  del garage, abitante nello stesso complesso, si è provveduto a perquisirgli l’abitazione dove sono state trovate le chiavi della famosa Renault Clio parcheggiata a pochi metri dall’ingresso del residence. L’auto, restituita alla legittima proprietaria, le era stata rubata pochi giorni fa a San Giovanni La Punta. La refurtiva, circa 6.000 gli euro contenuti nella cassa automatica, dopo gli adempimenti di rito sarà restituita al proprietario del distributore. Furto aggravato in concorso e ricettazione i reati contestati ai tre arrestati,  il 28enne CAMPISI Salvatore Andrea, foto piccola, il 48enne BALSAMO Stefanoe il 43enne G.D., tutti catanesi, momentaneamente relegati ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.  Sono attive le ricerche degli altri componenti della banda.

_________________________________________________________________________

Scoperta macelleria clandestina di cavalli: Denunciato il proprietario.

14.8.2015 – I Carabinieri della Stazione di Aci Catena (CT) hanno denunciato un 54enne, del posto, per macellazione clandestina.

Ieri pomeriggio, i militari, coadiuvati dai veterinari dell’ASP di Catania e Acireale (CT), hanno ispezionato, in Via Allegra Cuore,  un’azienda dove si allevano equini e bovini  riscontrando all’interno la presenza di 7 equini e 4 vitelli privi di microchip. Nel proseguo del controllo è stata altresì scoperta una cella frigorifera con all’interno due equini già macellati clandestinamente e divisi in quarti.

Gli animali vivi e la cella frigorifera con il macellato sono stati posti sotto sequestro.IMG-20150813-WA0004

_________________________________________________________________________

Pregiudicato aggredisce un Vigile Urbano: Intervengono i CC e lo arrestano.ZINNA Salvatore 5.5.1963

ZINNA Salvatore

14.8.2015 – Ieri sera l’uomo, il 52enne ZINNA Salvatore, di Mascalucia (CT), stava litigando con alcuni giovani nella centralissima Piazza Cantarella ad Aci Sant’Antonio (CT). Ad assistere al battibecco un Vigile Urbano del locale ufficio di Polizia Municipale che intervenuto  per calmare gli animi ed identificare i contendenti è stato aggredito dal pregiudicato che gli ha sferrato un pugno sul viso. Qualcuno dei presenti ha avvertito i Carabinieri della locale Stazione che intervenuti sul posto sono riusciti a bloccare ed ammanettare l’aggressore. Il vigile,  visitato dal dottore di turno della guardia medica, è stato riscontrato affetto da lesioni guaribili in un paio di giorni. L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, dove risponderà di resistenza a pubblico ufficiale,   è stato relegato ai domiciliari.

___________________________________________________________________________

Recuperato il materiale informatico rubato alla Scuola Media “Castiglione” di Bronte (CT).

14.8.2015 – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Randazzo hanno rinvenuto il materiale informatico sottratto lo scorso 18 Maggio nella Scuola Secondaria di I Grado “Castiglione” di Bronte. Seguendo le tracce di alcuni personaggi sospettati di compiere furti su commissione, attraverso prolungati appiattamenti e servizi di osservazione i Carabinieri sono arrivati sino al quartiere Librino di Catania, dove hanno rilevato strani movimenti attorno ad una abitazione. Certi potesse trattarsi di un punto di raccolta della refurtiva del circondario, approfittando di un portone lasciato socchiuso hanno fatto irruzione nell’abitazione di A.F., un 23enne, con precedenti penali. Un obiettivo non facile da conseguire, giacché l’abitazione era monitorata da numerose telecamere, un vero e proprio fortino difeso da irruzioni indesiderate, tant’è che i militari hanno trovato strumentazione ed un maxi-schermo attraverso il quale il ricettatore osservava l’ambiente circostante. In una stanza dell’abitazione, però, i militari hanno rinvenuto il materiale informatico, costituito da un Personal Computer completo di tutti gli accessori, nonché un masterizzatore da tavolo. Gli oggetti saranno restituiti alla Scuola e, cosa più importante, in periodo di grave carenza di fondi, torneranno a disposizione degli studenti per le attività didattiche. Il ricettatore  è stato invece denunciato all’A.G.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: