BRONTE Leanza scrive ai cittadini: Ecco perché non sarò assessore” Domenica 12 Luglio 2015 – 20:21 Articolo letto 323 volte Antonio Leanza: “Penso che la responsabilità politica debba prevalere sulle ambizioni personali”. (foto B.Prestianni)

Leanza-Antonio-Sicilia-Democratica-Tu-Leanza2

Cari concittadini e concittadine, compagni e compagne, nell’esprimervi la mia gratitudine per il sostegno che avete voluto accordare alla lista e alla mia persona in occasione delle recenti elezioni amministrative che hanno portato alla affermazione il centro-sinistra nella persona del sindaco Graziano Calanna, ritengo opportuno manifestarvi le ragioni che mi hanno spinto a fare un passo indietro dal ruolo di assessore già designato in giunta. Ritengo innanzitutto che sia stato fondamentale per la vittoria del 15 giugno scorso il lavoro profuso nei mesi scorsi da una classe dirigente che è stata in grado di garantire la presenza per prima volta a Bronte del centro-sinistra unito, nella persona del candidato a Sindaco Graziano Calanna come elemento di sintesi di un processo di unità e coesione a cui credo io abbia fortemente contribuito a realizzare e, nei mesi successivi, a mettere a riparo da qualunque turbamento e agitazione politica interna alla coalizione. Motivo per cui oggi penso che la responsabilità politica debba prevalere sulle ambizioni personali che legittimamente possono esprimersi in una maggioranza di governo così ampia, portando avanti il programma del centrosinistra presentato agli Come ho già espresso nei giorni scorsi al Sindaco con una mia lettera, ho ritenuto in questa fase assumere un ruolo più politico che amministrativo pur garantendo per il futuro dal consiglio comunale il mio convinto ed energico contributo al Sindaco ed a tutta la giunta, per portare avanti quelle iniziative che la lista civica Tu-Leanza ritiene prioritarie per lo sviluppo sociale-economico del paese: implementazione della “tariffazione puntuale” per il perseguimento della strategia Rifiuti Zero affermando Bronte come comune virtuoso; iniziative per il miglioramento dell’approvvigionamento idrico; realizzazione di strutture di assistenza socio-sanitaria a favore di disabili e anziani non autosufficienti di cui la nostra comunità è carente; favorire la creazione di una rete d’impresa tra gli operatorii turistico- ricettivi al fine di promuovere il territorio ed il patrimonio storico e turistico di Bronte; pianificazione di parcheggi nel centro storico; iniziative a favore delle periferie e delle zona rurali per mitigare la loro marginalizzazione (interventi urgenti di micro-urbanizzazione e toponomastica). Questo e tanto altro è il lavoro che è stato programmato con il Sindaco, frutto dell’ascolto delle esigenze manifestateci dai cittadini dopo avere girato insieme in una lunga e partecipativa campagna elettorale. Ritengo inoltre che avere messo a disposizione la mia designazione in giunta a favore di Enza Meli, segretario comunale del Partito Democratico e candidato al consiglio comunale più votato alle scorse elezioni comunali, vuole essere soprattutto un gesto da parte mia di riconciliazione nella sinistra storica brontese al fine di superare completamente antiche divisioni e lacerazioni, umane e politiche, e per continuare in quel processo virtuoso di unità tra le forze del centro-sinistra che ha portato alla vittoria elettorale.

Antonio Leanza

 

 

 

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: