Omicidio nelle campagne di Misterbianco. Agatino Fichera carbonizzato, disposto esame del dna

MOTTA SANT’ANASTASIA

Venerdì 31 Gennaio 2014 – 12:19 di 

SEGUI

Si tratterebbe del 63enne misterbianchese Agatino Fichera. Ogni dubbio sull’identità sarà sciolto dall’esame del dna. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Tenenza di Misterbianco e i militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Catania. (Foto Rei Tv)

C

cadavere carbonizzare, carabinieri misterbianco, Catania, contrada sieri, morto, trovato cadaverr in auto carbonizzata

MISTERBIANCO  – E’ stato trovato un cadavere all’interno di una vettura data alle fiamme. Il corpo carbonizzato è stato rinvenuto nella tarda mattinata di oggi in contrada Sieli, tra Misterbianco e Motta Sant’Anastasia. Il cadavere sarebbe quello del 63enne Agatino Fichera, proprietario della stessa macchina. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Misterbianco e i militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Catania, insieme al Pm Serpotta e il medico legale che ha effettuato una prima ispezione sul cadavere.

Non ci sarebbero dubbi sul fatto che si tratti di un delitto: il corpo senza vita è stato trovato dentro il portabagagli di una fiat Doblò in fiamme. A lanciare l’allarme un passante che non appena ha visto la vettura bruciata ha chiamato il 112. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio ed ha disposto l’esame del dna per dipanare ogni dubbio sul dna. Anche se ogni indizio porta al 63enne misterbianchese.

La salma è stata trasportata all’obitorio del Garibaldi dove sarà effettuata l’autopsia disposta dalla magistratura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultima modifica: 31 Gennaio ore 19:20
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: