FIRRARELLO, CHANTER DE LA NOUVELLE POLITIQUE

 

Sabato 18 Agosto 2012 09:35 CECCO ANGIOLIERI
E-mailStampaPDF

foto tratta dall’articolo pubblicato da live sicilia

La grandissima confusione distingue questa campagna elettorale, che oltre all’insolito evento di svolgersi nel periodo agostano, solitamente quando l’Italia si ferma, si contraddistingue anche per l’insolita scomposizione del quadro politico tradizionale. Immaginate questi politicanti in ozio sotto l’ombrellone,circostanza che facilita la logorrea insulsa e lo sproloquio, così si esternano delizie degne del miglior cafechantant.

Ci sale questa idea leggendo l’intervista del suonatore, ehm scusate, del senatore Pinuzzu Firrarello. Abbiamo immediatamente pensato che la sede di pubblicazione fosse errata e che anzicché pubblicarla su Live Sicilia, testata che apprezziamo, sarebbe stato meglio e più appropriato pubblicarla su Novella 2000. Lo immaginiamo come fossimo presenti, location il Bar del lido di Naxos, pletora di questuanti, e lui, occhiali da sole per nascondere la benda da pirata, camicia a maniche corte, bermuda a mezzo polpaccio, sandali da francescano e aria forzata ed innaturale da saccente intellettualoide. Già solo ad immaginarlo ci rende la giornata amena. Non immaginiamo invece come l’amico Antonio Condorelli possa essere stato sobrio nel condurre l’intervista e non scompisciarsi anch’esso dalla plasticità del senatore in questione.

Ma al di la della postura da “Comedie Central” (chi vede Sky sa di cosa parliamo), gli argomenti trattati da vero solone della politica ci fanno sogghignare, se questi fatti citati, a propria interpretazione, non fossero ritenuti abbastanza seri e angoscianti e se questi non fosse uno dei manovratori della politica siciliana e catanese degli ultimi 25 anni.

Non ci meravigliamo che parli bene dell’on. Vito Bonsignore attuale eurodeputato del PdL. Don Vito come viene tratteggiato dalla stampa nazionale, autentico rappresentante dei poteri forti italiani, anzi fortissimi, che nel proprio curriculum vanta inchieste, arresti, condanne etc…. Non fosse stato per l’acuto e concreto ausilio di don Vito e i propri buoni uffici nell’Italia che conta, primo cugino della firrarello family e di origini brontesi, forse il clan del pistacchio non sarebbe esistito, quantomeno non avrebbe condizionato così sinistramente la politica catanese nel dominio del centrodestra con l’avallo di Berlusconi.

Non ci meravigliamo nemmeno che parli con positivo interesse del sen. Mirello Crisafulli, rapporto, che oltre per appartenenza alla stessa camera alta della repubblica, così come anche per Enzo Bianco,  viene influenzato, ancor prima della colleganza senatoriale, da “interessi” comuni ed “innocenti” per la realizzazione del Termovalorizzatore di Paternó. La strettissima amicizia di Firrarello con Sandro Di Bella, patron di DB GROUP, società proprietaria dei terreni dove avrebbe dovuto sorgere l’impianto, sulle rive del fiume Simeto  oasi ambientale protetta, sulla cui localizzazione a cavallo degli anni 2002/2005 proprio il senatore brontese fece le barricate. Una guerra santa naturalmente a favore di detta localizzazione proprio in contrada Cannizzola, per attuare la rivalutazione dei terreni agricoli acquistati per 400 milioni di lire e che il conferimento alla società Sicilpower SpA avrebbe decuplicato, come poi ha decuplicato il loro valore. Valorizzati ulteriormente a tal punto da chiedere alla Regione 20 milioni di euro di danni per la mancata costruzione dell’impianto. Ma vi é di più. Crisafulli era molto, ma molto vicino ad una società, l’Altacoen di Enna, con la quale Di Bella operava già da anni e con la quale poi divenne socio nel raggruppamento Sicilpower SpA, titolare della licenza del mega inceneritore paternese, accusata, la Altacoen, di infiltrazioni mafiose tanto da portare all’arresto del presidente della stessa società, tale Gulino, sempre di Enna e sempre “uomo” di Crisafulli, ci dicono che dopo tali problemi l’Alatcoen fu fatta uscire dal raggruppamento Sicilpower. L’”affaire” termovalorizzatore salta per colpa (dal loro punto di vista) di Lombardo e i due senatori iniziano una guerra senza esclusione di colpi che dura fino adesso.

Fin qui, ci siamo sconcertati ma queste ci sembrano naturali e consequenziali frequentazioni, “asinus asinum fricat” mi diceva un mio professore, buon anima, al liceo.

Non ci meravigliamo neppure per la serie di sonore cazzate lette. Noi di antico pelo  “semu sapituri”.

Del caso Garibaldi, per esempio, le versioni sono contrastanti rispetto alla puntuale ricostruzione fatta dall’avv. Cicero in un suo manoscritto molto circostanziato, del quale abbiamo letto qualche capitolo, e certamente la ricostruzione è del tutto differente rispetto alla dichiarazione di Firrarello che guarda la questione con aristocratico distacco. Ma questa sede è troppo angusta per potere avere la possibilità di essere esaustivi anche su questo argomento. Non ci sottraiamo, lo faremo in seguito con dovizie di particolari. (http://www.qtsicilia.it/la-politica/34-la-politica/63-anomalie-e-stranezze-nel-processo-garibaldi-degli-amici-catanesi-di-angelino-alfano-firrarello.html)

Qua, oggi, trattiamo solo di gossip, vero Pinuzzu.

Ultima cosa della quale però ci meravigliamo, ed anche molto invece, è l’apprendere che il Firrarello sia stato corrispondente del quotidiano La Sicilia. Un miracolo per uno che ha un rapporto casuale con la lingua italiana. Cosa e come avrebbe potuto o dovuto scrivere. Poi guardiamo la sua scheda nel sito del Senato e scopriamo che invece è proprio giornalista…minkia scriverebbe Camilleri.Occhiolino

Miracolo. Miracolo. Miracolo… del potere. Todos Caballeros, questa è democrazia. Avanti Popolo.

P.S. – Sentite l’eloquenza del “giornalista” Pino Firrarello, con quale arte espone gli argomenti in maniera appropriata, elegante e persuasiva, uno spettacolo da cabaret

il link per leggere tutta l’intervista realizzata da Antonio Condorelli

http://livesicilia.it/2012/08/16/e-da-catania-arriva-lalt-a-micciche-firrarello-abbiamo-bisogno-daltro

COMMENTI  

Fonte QT Sicilia del 18/08/2012

 

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: