RISULTATI SHOCK: CANCELLERI IN TESTA CON IL 27%

RISULTATI SHOCK: CANCELLERI IN TESTA CON IL 27%

BOOM DEI GRILLINI. DAGLI EXIT POLL
SI ANNUSA L’ARIA CHE TIRA

28 ottobre 2012 – 22:38 – Politica
schede-scrutinio-voto1

Exit poll, ore 20, 1200 elettori.  Dati diffusi da Trm e raccolti da Palermo Report, a cura di Ugo Piazza. La rilevazione riguarda Palermo. Risultati shock: 27 per cento a Giancarlo Cancelleri, 24 per cento a Nello Musumeci e 21 a Rosario Crocetta. Coloro che hanno diffuso il dato ricordano che i votanti del capoluogo sono un terzo degli elettori siciliani, quindi è bene non sottovalutarli.

Giusto, ma sugli exit poll ci sono precedenti che hanno sconsigliato le emittenti nazionali a ripetere l’esperienza, specialmente in Sicilia, dove lo spread fra il risultato delle urne e la “confessione” della scelta effettuata è stato altissimo.

Questa premessa serve a ricordarci che, al di là della qualità della rilevazione, del metodo adottato e della sua rappresentatività regionale, il dato va valutato con molta cautela proprio per le difficoltà di ottenere informazioni veritiere.

Quel 27 per cento attribuito al candidato presidente del Movimento 5 Stelle, tuttavia, non può essere affatto snobbato. Non esce certo dal cilindro di un mago e potrebbe rivelare, questo sì, una propensione al voto di protesta, larga e diffusa, degli elettori palermitani. I quali vivono gli stessi “umori” e problemi degli altri siciliani.

Va considerato peraltro che alle amministrative il successo regalato al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, fu attribuito ad un voto di protesta, un verdetto di “condanna” nei confronti dei partiti tradizionali. Orlando, nonostante trenta anni di permanenza nelle istituzioni, seppe rappresentarsi come un “diverso”, un uomo fuori dal “giro”. Il messaggio passò e fu premiato. Il M5S partecipò alle amministrative, ma non poteva competere, a Palermo, con un candidato la cui visibilità era altissima. In più si trattava di consultazioni locali.

In definitiva l’exit poll può suggerirci l’aria che tira.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: