Potremmo allargare questo concorso pure a Bronte per i tre dirigenti che il suocero sta per assumere

Politica al pistacchio. “Ienesicule” lancia il “grande concorso” per gli amanti delle “torte” e affini: indovina chi diventa direttore generale della Pubbliservizi. Una fetta di dolce a chi centra il pronostico!

11 ottobre 2012, 3:15

Torta-al-pistacchioClamorosa iniziativa della nostra testata: un’idea dolce come nostro costume!

Tempo di crisi e di “tagli” non solo ai “costi della politica” ma anche alle produzione dolciarie: la nostra testata invita tutti a farsi avanti. Partecipa alla “torta”, pardon alla prova anche tu!

di iena pasticcera marco benanti
Ieri abbiamo parlato sul nostro sito del bando per direttore generale alla Pubbliservizi, società controllata dalla Provincia di Catania.http://www.ienesiciliane.it/cronaca/7067-gran-pasticceria-provincia-di-catania-il-caso-del-bando-per-direttore-generale-alla-pubbliservizi.html

Il Presidente Giuseppe Castiglione ha deciso così: ci vuole questa figura manageriale. E’ fondamentale. Ma chi deve ricoprirla? Lanciamo anche noi- per i nostri lettori- un “grande concorso”: indovina chi vince la “gara” per direttore generale!


Mandateci per email o per posta il nome di colui che –secondo voi- avrà la meglio. Del resto, si sa la democrazia come la libertà è partecipazione. Lo diceva anche Giorgio Gaber, quindi…
Usate quel che volete per le nostre previsioni, oniriche, parapolitiche o paracule che siano: una palla magica, una palla di pistacchio, una palla allo zucchero. Se volete, usate anche altro, magari visto che accade ogni giorno nei Palazzi della politica, avrete le…palle gonfie. Vediamo se qualcuno indovina.


Quando da Palazzo Minoriti ci faranno sapere il nome del grande manager che risulterà primo nella procedura concorsuale, faremo…i conti anche noi di “ienesicule”. Chissà se qualcuno indovina. In questo caso, a lui andrà una fetta di torta. Rigorosamente al pistacchio. La consegna della fetta avverrà in una nostra personale sartoria adibita per l’occasione. Un sarto ci vuole sempre in queste circostanze.
E’ tutto, per il momento, nella più tenebrosa oscurità, nessuno –riteniamo- ha queste doti divinatorie. Ma abbiamo fede anche noi: finchè c’è vita c’è speranza. Non si sa mai. Tentar non nuoce. Del resto, tutto sarà talmente regolare, che soltanto qualcuno superdotato o magari soltanto “visionario” potrà indovinare. Magari con una “illuminazione notturna”? Avanti popolo! Il pistacchio sia con te!

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: