Firrarello ha perso il ricorso

RICORSO RESPINTO

LA CORTE DEI CONTI DÀ RAGIONE ALL’ARS,
SOSPESO IL VITALIZIO A SEI EX DEPUTATI

17 settembre 2012 – 11:01 – Politica
ars

È stato respinto dalla Corte dei Conti della Regione Siciliana il ricorso di sei ex deputati regionali che si erano opposti ad una delibera del Consiglio di presidenza dell’Assemblea regionale siciliana che vietava il cumulo delvitalizio regionale e lo stipendio di parlamentare nazionale, come avviene al Senato della Repubblica.

I sei parlamentari siciliani che fecero ricorso alla Corte dei Conti sono i deputati nazionali Calogero Mannino (gruppo Misto) e Alessandro Pagano (Pdl), senatori Sebastiano Burgaretta e Giuseppe Firrarello, entrambi del Pdl, Salvo Fleres (Forza del Sud) eVladimiro Crisaflulli del Pd.

La notizia è stata anticipata dal presidente dell’Ars, Francesco Cascio, nel corso di un’intervista concessa a Lino Buscemi per una emittente locale. Tutti e sei i parlamentari ricevevano un un assegno vitalizio tra i tre e i seimila euro al mese, per la loro attività di deputati regionali. Avevano  sottoscritto un ricorso inviandolo.

I ricorrenti sostengono che la decisione dell’Assemblea è illegittima, in quanto il vitalizio sarebbe legato alla contribuzione. Salvo Fleres, in particolare,  spiegò, dopo la presentazione del ricorso, che i costi vanno certamente contenuti ma non a danno dei diritti acquisiti. Mannino, dal canto suo, affermò che: “Le questioni giuridiche, intanto, vanno riaffermate, solo dopo parteciperemo ai sacrifici che il Paese richiede”.

Altri  parlamentari, che si trovavano nella stessa situazione, tuttavia, preferirono non sottoscrivere il ricorso, dopo avere subito la sospensione del vitalizio regionale: il deputato di Fli Fabio Granata, il senatore del Pdl (e sindaco di Catania) Raffaele Stancanelli, il portavoce di Idv Leoluca Orlando . “Ho preferito soprassedere  –  dichiarò Granata  –  perché in un momento in cui vengono chiesti sacrifici a tutti gli italiani la politica deve dare un esempio. Rinuncio al vitalizio, almeno per ora”.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: