“Scalfaro era il dominus”

 ROMA – “Lui era il dominus, colui che regnava”, anche se non isolato ma con “un consenso più ampio”; lui “scelse Conso, Amato, Mancino e Capriotti”. Claudio Martelli, in un’audizione in commissione Antimafia torna a indicare l’ex presidente Oscar Luigi Scalfaro come protagonista della “regia che ci fu per la ‘normalizzazione’ del rapporto con la mafia” che, con l’obiettivo di fermare le stragi, passò anche per la messa da parte dei “politici che avevano esagerato nel contrasto”.

Martelli commenta il fatto che Giuliano Amato in commissione Antimafia ha detto di non ricordare una conversazione in cui gli disse di presunte pressioni di Craxi per toglierlo dalla Giustizia. “Non posso accusarlo di spergiuro ma posso dire che ha mentito”.

Martelli parla di una colazione in cui Amato gli disse della contrarietà di Craxi. “E posso anche citare testimoni”, aggiunge. “Se si potesse riattualizzare il giurì d’onore… O forse sarebbe meglio rivolgersi alla Procura”.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: