E cosi’ Firrarello si deve dimettere se vorra’ continuare a fare il senatore mentre sembrerebbe che puo’ fare il Sindaco e il deputato regionale. Sintesi: Castiglione al Senato Firrarello deputato regionale. Vedremo!!!!!

La pronuncia additiva costituisce una mera “trasposizione speculare” di una disciplina che “non incide sul diverso profilo della operatività della nuova causa di incompatibilità, regolata come tutte le altre secondo le norme vigenti”. Inoltre, con il D.L. 138, convertito in L. 148 nel settembre 2011, la rilevata asimmetria di discipline di incompatibilità, oggetto del giudizio, è stata sanata dal legislatore, con la previsione (dalle prossime elezioni politiche) della incompatibilità tra la carica di senatore o deputato (“sono incompatibili con qualsiasi altra carica pubblica elettiva di natura monocratica relativa ad organi di governo di enti pubblici territoriali aventi, alla data di indizione delle elezioni o della nomina, popolazione superiore a 5.000 abitanti, fermo restando quanto previsto dall’articolo 62 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267. Le incompatibilità di cui al primo periodo si applicano a decorrere dalla data di indizione delle elezioni relative alla prima legislatura parlamentare successiva alla data di entrata in vigore del presente decreto…”).

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: