Molto probabile che Stancanelli venga dichiarato decaduto ed in questo caso si andrebbe ad elezioni a Catania. Domanda: solo per il Sindaco o anche per il consiglio comunale?

Stancanelli, scelta obbligata?
di Andrea Lodato

Secondo un’interpretazione giuridica che circola da qualche ora, la sentenza della Consulta non consentirebbe a Raffaele Stancanelli di scegliere tra la poltrona di sindaco e il senato. La Consulta ha, infatti, espresso un giudizio di merito sull’ineleggibilità e l’incompatibilità di Stancanelli alla carica di sindaco di Catania che non lascerebbe spazio ad opzioni.

Se fosse questa l’esatta lettura della sentenza, Stancanelli non avrebbe, quindi, davanti nessuna opzione, dovrebbe dimettersi da sindaco, conservando il posto a Palazzo Madama. Anche per questo nel corso delle interviste rilasciate in queste ore, Stancanelli avrebbe ripetuto più volte che spera di essere messo nelle condizioni di scegliere e che, in questo caso, deciderebbe di restare sindaco. E’ probabile che, come detto, la diversa interpretazione data alla sentenza, molto più restrittiva e tranchant, imponga soltanto le dimissioni da Palazzo degli Elefanti. In pratica adesso la Corte Costituzionale invierà al giudice civile di Catania, che ha ricevuto e trattato il ricorso del cittadino catanese, la sentenza con la quale ha dichiarato inelleggibile ed incompatibile Stancanelli.

Toccherà al giudice civile, dopo il pronunciamento “a quo”, come spiegano i giuristi, riaffrontare per la sua competenza il caso. Che cosa farà? Ecco il nodo: potrebbe invitare Raffaele Stancanelli a decidere se restare sindaco o senatore in un tempo ragionevole, che potrebbe andare da una decina di giorni ad un mese massimo. Ma, come detto, esiste anche la possibilità che lo stesso giudice civile dia quella interpretazione per cui imponga a Stancanelli non l’opzione, ma il decadimento dalla carica che non può più occupare. Obiettano dallo staff legale di Stancanelli che si tratterebbe dell’applicazione retroattiva di una nuova legge, ma il timore esiste, effettivamente. Per questo, ripetiamo, più volte Stancanelli ha detto che vuole essere messo in condizione di scegliere lui cosa fare.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: