Piazza Spedalieri e’ stata inaugurata, quindi le luci non servono piu’. Due ore dopo dell’inaugurazione le luci sono state spente ed ancora oggi Lunedi 16/05/2011 ore 21.00 la piazza e’ al buio come si vede dalle foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vittorio Musarra
vittorio.musarra@dontesta.it
79.25.71.93

Più che una piazza sembra un grande terrazzo di un palazzo, dove non essendo possibile mettere il verde direttamente nel terreno, si utilizzano i vasi.
Perchè gli architetti devono fare le cose complicate? credo anche dal punto di vista economico sarebbe costato molto di meno eseguire delle buche direttamente nel terreno e posare le piante.
Una piazza deve essere semplice, lineare,deve riprodurre un ambiente naturale, il verde dev’essere armonico e non artefatto,gli alberi devono essere messi a dimora come madre natura li ha creati, devono essere adatti all’ambiente ed al microclima del luogo; poi quell’arco di trionfo….completamente di stile completamente diverso,dallo stile dei palazzi adiacenti è proprio una stonatura, non bastava già il monumento ai caduti?…..
Che senso ha mettere a dimora alberi di quelle dimensioni in quei grossi vasi neri in plastica ?……!!!!!!!
Ma chi ha avuto la felice idea, ha messo in conto la manutenzione necessaria per mantenere in ottimo stato gli alberi, messi in quei vasi ? se poi non verranno somministrati i fertilizzanti e la quantità d’acqua necessaria che fine farà il cosidetto salotto della città di Bronte?
Perchè il Nostro Sindaco si deve complicare la vita?…. ma che dico…..tanto i soldi spesi non sono suoi.
Infine dico che il progettista non ha tenuto conto della sicurezza, facendo installare quegli, involucri,( a forma semisferica), di protezione dei faretti installati a pavimento e
non si è reso conto che quei manufatti sporgenti, costituiscono un pericolo per i passanti specialmente per le persone anziane ?….

Più che una piazza sembra un grande terrazzo di un palazzo, dove non essendo possibile mettere il verde direttamente nel terreno, si utilizzano i vasi. Perchè gli architetti devono fare le cose complicate? credo anche dal punto di vista economico sarebbe costato molto di meno eseguire delle buche direttamente nel terreno e posare le piante. Una piazza deve essere semplice, lineare,deve riprodurre un ambiente naturale, il verde dev’essere armonico e non artefatto,gli alberi devono essere messi a dimora come madre natura li ha creati, devono essere adatti all’ambiente ed al microclima del luogo; poi quell’arco di trionfo….completamente di stile completamente diverso,dallo stile dei palazzi adiacenti è proprio una stonatura, non bastava già il monumento ai caduti?….. Che senso ha mettere a dimora alberi di quelle dimensioni in quei grossi vasi neri in plastica ?……!!!!!!! Ma chi ha avuto la felice idea, ha messo in conto la manutenzione necessaria per mantenere in ottimo stato gli alberi, messi in quei vasi ? se poi non verranno somministrati i fertilizzanti e la quantità d’acqua necessaria che fine farà il cosidetto salotto della città di Bronte? Perchè il Nostro Sindaco si deve complicare la vita?…. ma che dico…..tanto i soldi spesi non sono suoi. Infine dico che il progettista non ha tenuto conto della sicurezza, facendo installare quegli, involucri,( a forma semisferica), di protezione dei faretti installati a pavimento e non si è reso conto che quei manufatti sporgenti, costituiscono un pericolo per i passanti specialmente per le persone anziane ?….

vittorio.musarra@dontesta.it
Vittorio Musarra
 
1
Categorie: Uncategorized | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Piazza Spedalieri e’ stata inaugurata, quindi le luci non servono piu’. Due ore dopo dell’inaugurazione le luci sono state spente ed ancora oggi Lunedi 16/05/2011 ore 21.00 la piazza e’ al buio come si vede dalle foto

  1. Vittorio Musarra

    Più che una piazza sembra un grande terrazzo di un palazzo, dove non essendo possibile mettere il verde direttamente nel terreno, si utilizzano i vasi.
    Perchè gli architetti devono fare le cose complicate? credo anche dal punto di vista economico sarebbe costato molto di meno eseguire delle buche direttamente nel terreno e posare le piante.
    Una piazza deve essere semplice, lineare,deve riprodurre un ambiente naturale, il verde dev’essere armonico e non artefatto,gli alberi devono essere messi a dimora come madre natura li ha creati, devono essere adatti all’ambiente ed al microclima del luogo; poi quell’arco di trionfo….completamente di stile completamente diverso,dallo stile dei palazzi adiacenti è proprio una stonatura, non bastava già il monumento ai caduti?…..
    Che senso ha mettere a dimora alberi di quelle dimensioni in quei grossi vasi neri in plastica ?……!!!!!!!
    Ma chi ha avuto la felice idea, ha messo in conto la manutenzione necessaria per mantenere in ottimo stato gli alberi, messi in quei vasi ? se poi non verranno somministrati i fertilizzanti e la quantità d’acqua necessaria che fine farà il cosidetto salotto della città di Bronte?
    Perchè il Nostro Sindaco si deve complicare la vita?…. ma che dico…..tanto i soldi spesi non sono suoi.
    Infine dico che il progettista non ha tenuto conto della sicurezza, facendo installare quegli, involucri,( a forma semisferica), di protezione dei faretti installati a pavimento e
    non si è reso conto che quei manufatti sporgenti, costituiscono un pericolo per i passanti specialmente per le persone anziane ?….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: