Annunci

Lettera al Presidente del Consiglio Comunale di Bronte

AL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI BRONTE

e p.c. Al sig. Sindaco del Comune di Bronte

Ai signori Capigruppo del Consiglio Comunale di Bronte

Sig. Presidente del Consiglio Comunale,

con la presente, i sottoscritti Consiglieri Comunali del M.P.A. Le esprimono grave disappunto e rammarico  per la inspiegabile, oltre che illegittima, inattività a cui sta costringendo l’Organo che Ella, ad oggi, si pregia di presiedere.

Invero, non è dato comprendere come mai, pur essendovi interrogazioni risalenti all’agosto del 2010 e richieste di convocazione di Consiglio Comunale risalenti al mese di dicembre del 2010, Ella si stia comodamente – ed illegittimamente – astenendo dal compiere un atto dovuto, qual è quello di pronta convocazione dell’Organo consiliare a seguito di interrogazione e/o richiesta di convocazione inoltrata, tra gli altri, da 1/5 dei Consiglieri Comunali.

Al riguardo, i sottoscritti Consiglieri Comunali del M.P.A. Le ricordano che gli articoli 17, comma 7,  e 39, comma 6, del Regolamento del Consiglio Comunale – della cui corretta applicazione Ella, paradossalmente, dovrebbe essere garante –stabiliscono, rispettivamente, che:

«Le interrogazioni presentate dai Consiglieri Comunali, devono essere trattate entro il termine massimo di 20 gg. …» (art. 17, comma 7, Regolamento Consiglio Comunale);

«Il Consiglio è convocato in adunanza straordinaria … quando la stessa sia richiesta … da almeno un quinto dei Consiglieri in carica. L’adunanza deve avere luogo entro venti giorni dalla richiesta» (art. 39, comma 6, Regolamento Consiglio Comunale).

Pertanto, considerato che i Consiglieri Comunali di opposizione hanno, sin dall’agosto del 2010, protocollato numerose interrogazioni e richieste di convocazione dell’Organo su argomenti di interesse generale (primi tra tutti, lavori pubblici e occupazione), e considerato, altresì, che le superiori richieste, per incomprensibili ragioni, non sono state da Ella prese in considerazione (in aperta, spregiudicata violazione del Regolamento del Consiglio Comunale), i sottoscritti CALANNA Graziano, PROIETTO Salvatore, SPANÒ Nunzio e TRISCARI Vittorio, La invitano a convocare, entro giorni sette dal ricevimento della presente, il Consiglio Comunale,  visto, peraltro, che sono abbondantemente trascorsi i giorni 20 che Le sono assegnati, come termine massimo, per gli adempimenti di Sua competenza relativi alla convocazione dell’Organo.

Infine, corre l’obbligo di avvisarLa che, in ipotesi di persistente ed illegittima Sua inerzia, i sottoscritti si avvarranno, senza ulteriore indugio, di tutti i mezzi che l’Ordinamento giuridico prevede per la democratica tutela dei diritti delle minoranze.

Confidando nel celere riscontro, Le si porgono distinti saluti.

Bronte, 01.02.2011

Graziano Calanna, n.q.

Salvatore Proietto, n.q.

Nunzio Spanò, n.q.

Vittorio Triscari, n.q.le

lettera protocollata il 01/02/2011 al n. 2874

Annunci
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com. Tema: Adventure Journal di Contexture International.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: